La famiglia reale olandese vende gioielli di famiglia: secondo la tv RTL gli Oranje avrebbero guadagnato milioni di euro grazie alla vendita di due opere presenti nella collezione artistica di famiglia.

Un dipinto dall’artista indonesiano Raden Saleh è stato venduto due anni fa alla National Gallery di Singapore da 14 nipoti della ex regina Juliana, mentre nel 2012 un membro della famiglia reale, del quale non è stata resa nota l’identità, ha venduto all’imprenditore John Fentener van Vlissingen un portfolio di 1.200 lavori tra opere e schizzi del 17esimo e 18esimo secolo.

Secondo quanto affermatO dall’NRC, gli acquisti sono stati resi noti solo la scorsa settimana dal momento dopo la richiesta ai compratori di tenere la transazione confidenziale. E contrariamente agli acquisti effettuati nel 2011, i proventi non sarebbero andati in beneficenza.

Il Governo olandese ha segnalato che le opere sono state classificate come proprietà privata anche se gli esperti d’arte hanno messo in luce come la compravendita degli stessi abbia di fatto ridotto il patrimonio culturale della nazione.

Il dipinto Boschbrand (Foresta in fiamme),dell’artista Raden Saleh, realizzato nel 1849, è stato scoperto in un deposito a Rijkswijk nel 2006; le condizioni del dipinto non erano buone.

Il magazzino apparteneva all’Istituto Collectie Nederland, impegnato nella gestione delle collezioni artistiche di proprietà dello stato olandese. Lo stesso ha avanzato alcuni dubbi sull’effettività dell’identità del possessore.
Il governo mette l’accento sul fatto che le opere appartenenti alla famiglia reale vengono raggruppate nel deposito interessato.

Marie-Odette Scalliet, esperta in storia dell’arte, ha ammesso di essere realmente delusa dalla situazione. Quest’ultima ha affermato che la famiglia reale ha ignorato il consiglio di venderli o donarli ad un museo olandese. Mentre lo storico Werner Kraus è più esplicito: una delle più ricche famiglie reali d’Europa, prima abbandona un’opera d’arte al degrado, poi ne scopre il valore e lo vende per milioni di euro.