Mstyslav Chernov/Unframe, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

I quattro partiti della coalizione non hanno concordato una nuova legge che renda più facile obbligare i comuni ad accogliere i richiedenti asilo perchè il VVD, il partito di Mark Rutte prima vuole certezza sulla limitazione di migranti verso l’Olanda, dice NOS.

Fonti confermano al portale che la fazione parlamentare VVD non vuole per il momento accettare la proposta di legge: la fazione ha difficoltà con l’aspetto coercitivo e vuole anche parlare direttamente di limitare l’afflusso, prima che venga esercitata maggiore pressione sui comuni per accogliere le persone.

Venerdì sembrava che i quattro parti della coalizione fossero vicini ad un accordo: VVD, CDA, ChristenUnie e D66 avrebbero preso in considerazione gli ultimi aggiustamenti apportati dal Sottosegretario Van der Burg questo fine settimana ma all’ultimo momento, il tavolo sarebbe saltato.

Al momento, si dice che i capigruppo dei quattro partiti della coalizione stiano discutendo della situazione che si è creata e secondo Arjan Noorlander: “Il gruppo VVD  teme che i sostenitori non lo accettino. C’è una pressione in più perché tra due settimane c’è un congresso di partito e sono già state annunciate mozioni molto critiche contro la politica migratoria”.