L’economia nella regione metropolitana di Amsterdam dovrebbe crescere del 2,8% quest’anno e del 2,3% nel 2020, secondo l’osservazione economica della regione. Mentre la crescita attesa è inferiore a quella registrata l’anno scorso, del 3,4%, la regione di Amsterdam è ancora una delle tre con la crescita più rapida in Europea, insieme a Praga e Varsavia, riferisce NU.nl.

Gli economisti della regione attribuiscono la crescita inferiore alla debole situazione economica internazionale e alle crescente carenza di lavoro, tra le altre cose. Sono previsti 57.000 nuovi posti di lavoro dalla regione di Amsterdam quest’anno ed il prossimo, principalmente nei settori dell’IT, delle imprese, dell’assistenza sanitaria, del turismo e dell’ospitalità. La disoccupazione dovrebbe scendere al 3,8% quest’anno, ma risalire al 4% il prossimo. 

Secondo Udo Kock, assessore agli affari economici di Amsterdam, molti residenti beneficiano della congiuntura favorevole. “Amsterdam è un motore di lavoro forte, con oltre centomila nuovi posti di lavoro in tre anni e i limiti di questa crescita non sono ancora in vista.” 

Dal 2013, l’economia nella regione di Amsterdam è cresciuta più rapidamente rispetto alla media nazionale e alla media delle altre grandi regioni urbane in Europa. E mentre la crescita economica sta rallentando, il rallentamento è meno forte che altrove, secondo il giornale.