CULTURE

CULTURE

La Cina di oggi attraverso la Via della Seta nella mostra China Dreams

CoverPic:@Hanson Lu by Unsplash

La Via della Seta è l’antica rete di rotte commerciali tra Oriente e Occidente, che si estende dalla Cina all’Africa e all’Europa. L’idea della rinnovata Via della Seta, il più grande progetto infrastrutturale della storia moderna, è stata introdotta dal presidente cinese Xi Jinping nel 2013 ed è diventata una premessa centrale nel rapporto della Cina con il mondo. China Dreams è una trilogia sulla Cina di oggi, un documento temporale attraverso gli occhi di fotografi e documentaristi contemporanei. Una mostra a cura di Xiaoxiao Xu, Ruben Terlou e Ruben Lundgren.

Xiaoxiao Xu ha vissuto nei Paesi Bassi per più di metà della sua vita. Nella mostra China Dreams’ egli va alla ricerca del mondo intorno alla muraglia cinese. Il muro, inteso un tempo come barriera difensiva, è ora un simbolo di frontiera. Xu cerca l’impatto della Cina in rapida crescita tramite questo luogo storico. Quello che trova è un mix di tradizioni e della loro scomparsa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Museum Hilversum (@museumhilversum)

Nella serie televisiva Il mondo dei cinesi Ruben Terlou mostra come la nuova Via della Seta prende forma nel XXI secolo. Chi sono i cinesi che si stabiliscono all’estero in gran numero, cosa vogliono ottenere e quali sono i loro sogni? Tre documentari della serie trasmessa da VPRO nei primi mesi del 2021 sono inclusi nella mostra.

Ruben Lundgren vive in Cina e nel suo lavoro riflette sull’avvento della tecnologia e sul cambiamento del clima politico. Non ricerca il quotidiano, ma condivide il suo stupore sul nuovo mondo digitale in un’estetica molto personale.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli