Photo: screenshot TikTok @vvdoptiktok @groenlinksoptiktok

Mark Rutte e Jesse Klaver sono sbarcati su Tik-Tok e parte della campagna, questa volta, ha avuto luogo anche lì e su Clubhouse, il fenomeno social del momento.

@vvdoptiktok

Antwoorden aan @istieweer Mark Rutte reageert op TikTok-comments. 💬

♬ Say So – Doja Cat

 

Non sono attivi solo VVD e GroenLink, ma anche CDA, Forum voor Democratie e il nuovo arrivato JA21. Come fanno?

“Se capisci come funziona TikTok, puoi ottenere molta visibilità con esso”, afferma Mark Thiessen, ex stratega della campagna per il VVD. Ciò che rende l’app interessante è che non devi pagare per raggiungere molte persone, a differenza di Facebook, ad esempio. “Ed è un gruppo target che altrimenti non troveresti”, dice a NOS.

@groenlinksoptiktok

Hebben even de plannen voor klimaat van VVD laten doorrekenen. #JesseKlaver #GroenLinks #klimaatcrisis #gastemmen #politiek #fy

♬ origineel geluid – groenlinks

Ma, sottolinea, la strategia di come utilizzi la piattaforma è ancora più importante di ciò che pubblichi. “Se vuoi qualcosa con TikTok, avresti dovuto impostarlo lo scorso autunno. Quindi puoi giocarci e fare errori. Perché li fai e basta.”

La maggior parte degli utenti su TikTok sono giovani, con una percentuale significativa di loro che non vota. Ciò solleva la questione del perché tu, come partito, investiresti del tempo in esso; produce qualcosa, si chiede NOS?

Sì, dice Sanne Kruikemeier, professoressa associata di comunicazione politica all’UvA. “Questi sono gli elettori del futuro. Essere attivi su TikTok è davvero positivo. Le campagne non hanno solo lo scopo di ottenere voti, ma anche di ottenere partecipazione politica”.

Come altri social media, i video su TikTok sono spesso un ‘”esca”; un modo per interessare un potenziale elettore al tuo messaggio politico. “Nel caso di TikTok con video divertenti. Questo è un modo per attirare i giovani alla politica“, dice Kruikemeier.

I partiti hanno preso di mira anche Clubhouse, il nuovo social costruito su “stanze audio”: sebbene il gruppo target sia ancora limitato – per il momento l’app funziona solo su iPhone – la piattaforma riveste già un (piccolo) ruolo. Ad esempio, il nuovo partito Code Oranje ospita una sessione quasi ogni sera. Il candidato deputato Peter Plasman lo definisce “un’ottima alternativa online alle sale”.

Anche Bij, NIDA e D66 sono attivi lì.