Goede Doelen, associazione per il commercio etico, ha denunciato un netto calo delle donazioni per  le onlus olandesi.

“La perdita di donazioni è stata tra il il 10% e il 30%. Presto saranno decine di milioni”, ha detto il direttore di Goede Doelen, Margreet Plug, a FD.

Tale perdita è da attribuire all’insorgere del Covid-19. Uno dei principali motivi del declino delle donazioni  è lo stop delle campagne in strada e porta a porta, durante l’emergenza sanitaria nei Paesi Bassi.

Inoltre, durante questo periodo sono state annullate o posticipate numerose attività ed iniziative legate alla raccolta di fondi come corse, ciclismo o nuoto. “È quindi difficile fare una stima precisa di tutto il denaro perso” ha affermato Plug.

Secondo De Telegraaf, la Dutch Cancer Society ha riportato una perdita di decine di milioni di euro dopo la revoca di importanti eventi di raccolta fondi come la scalata de L’Alpe d’Huez in Francia.

Tuttavia, ha osservato il giornale, Salvation Army è l’eccezione: le entrate hanno superato le perdite.