Sei olandesi su dieci (61%) sostengono la politica del governo olandese in materia di asilo: rimpatrio per i richiedenti asilo provenienti da “paesi sicuri”.  Solo il 6% non è d’accordo con quella politica perché sarebbe troppo rigida mentre il 20% vorrebbe misure ritiene che l’approccio attuale non sia sufficientemente rigoroso, dice un sondaggio di I&O Research tra 2.684 olandesi commissionato da NOS. Il sostegno della maggioranza ai punti salienti della politica emerge anche dalle risposte all’affermazione “È nostro dovere morale accogliere adeguatamente i richiedenti asilo nei Paesi Bassi”?. Il 60% è d’accordo, il 20% non è d’accordo.

Nel 2015, durante la crisi dei rifugiati a seguito della guerra civile in Siria, I&O Research ha presentato la stessa dichiarazione a un gruppo altrettanto rappresentativo di olandesi. Allora il 65% era favorevole, poco più di adesso. Lo scorso giugno, il gabinetto ha deciso di etichettare gli attuali problemi di accoglienza come crisi

Nella ricerca di I&O Research è sorprendente come le persone che vivono con un centro per richiedenti asilo (AZC) nell’area siano più positive delle persone che non hanno esperienza con esso. Il 68% del primo gruppo afferma di trovare positivo o  un centro per richiedenti asilo nella zona (distante 500 metri o meno) o capisce che la sua presenza è necessaria. Sei anni fa, questo era il 61%. Un terzo (34%) degli intervistati ritiene che i confini dovrebbero essere chiusi ai richiedenti asilo, anche se i Paesi Bassi agirebbero  in violazione dei trattati internazionali. Sempre più persone (47%) non sono d’accordo con un simile blocco delle richieste d’asilo, dice il sondaggio. 

C’è una divisione sul fatto che i comuni debbano essere costretti a organizzare l’accoglienza, cosa che il gabinetto vuole rendere possibile nei casi in cui vi sia una grave carenza. Il 36% pensa che dovrebbe essere possibile, ma circa lo stesso numero di persone (40%) pensa che non lo sia. Stessa divisione anche su un’altra misura adottata dal governo nella crisi dell’accoglienza: la limitazione dei ricongiungimenti familiari dei rifugiati con status di residente. Più persone in disaccordo (39%) con quante sono d’accordo (32%).
Per questo studio, I&O Research ha intervistato 2684 olandesi tra venerdì 9 e lunedì mattina 12 settembre. I risultati sono ponderati per sesso, età, regione, livello di istruzione e comportamento di voto nelle elezioni parlamentari dello scorso anno. Il campione è rappresentativo della popolazione olandese dai 18 anni in su.