Michael Büker, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

L’Istituto per le persone scomparse della Bosnia ed Erzegovina ha dichiarato a BIRN che i resti di 19 persone saranno sepolti durante una cerimonia nel cimitero del Centro commemorativo di Srebrenica l’11 luglio, scrive BIRN.

Il portavoce dell’Istituto Emza Fazlic, ha affermato che la vittima più giovane sarà Azmir Osmanovic, ucciso all’età di 16 anni. I suoi resti sono stati trovati in una fossa comune a Poljanci ed è stato identificato nel maggio di quest’anno.

“Un altro minorenne, Fikret Keveric, morto all’età di 17 anni, troverà quest’anno riposo. I suoi resti sono stati riesumati nel villaggio di Kamenica nel 2008. È stato ufficialmente identificato nel 2013. La sua famiglia ha trovato la forza per seppellire i suoi resti mortali otto anni dopo”, ha detto Fazlic.

Fazlic ha affermato che dopo le sepolture di questi adolescenti, un totale di 435 minori uccisi nel genocidio saranno stati sepolti nel cimitero del Memorial Center.

Anche un padre e un figlio, Hajro e Jusuf Aljic, saranno sepolti l’11 luglio. Hajro Aljic aveva 51 anni quando è stato ucciso, mentre suo figlio ne aveva 28.

Finora, 6.652 vittime del genocidio del luglio 1995 da parte delle forze serbo-bosniache sono state sepolte presso il Centro commemorativo di Srebrenica, mentre altre 237 vittime sono state sepolte in altri luoghi, secondo i desideri delle loro famiglie. Proseguono le ricerche di circa 1.000 persone scomparse a Srebrenica, conclude BIRN.