Dal punto di vista degli ospedali, le misure aggiuntive sono utili, afferma Ernst Kuipers del Landelijk Coördinatiecentrum Patiëntenspreiding (LCPS). L’adozione di misure aggiuntive potrebbe portare a un calo più rapido dei ricoveri ospedalieri e quindi una ripresa più rapida di quelle regolari. “Ma dal punto di vista sanitario, il governo deve valutare anche altri aspetti”.

Attualmente sono 2.545 i pazienti Covid in ospedale, dice NOS, 52 in più rispetto a ieri. Di loro, 1958 sono nelle cliniche e 587 in terapia intensiva. Kuipers è soddisfatto che il numero di nuove infezioni stia diminuendo e che i ricoveri ospedalieri stiano aumentando meno rapidamente rispetto alle settimane precedenti  ma avverte che l’incremento prosegue: nell’ultima settimana, il numero di ricoveri ospedalieri è aumentato del 13%, rispetto al 30-45% della settimana prima. Kuipers prevede un livellamento entro pochi giorni, seguito da un calo.

Circa un terzo dell’assistenza regolare è stata ora ridotta a livello nazionale e nel peggiore degli scenari, il 75% delle cure tradizionali dovrebbe essere posticipato alla fine di novembre. Kuipers ha detto giovedì scorso che c’è stato uno sviluppo favorevole nelle cifre e che il secondo pacchetto di misure del governo sembra funzionare.