L’incontro del Primo Ministro Mark Rutte con un gruppo di attivisti di Black Lives Matter è solo “un’opportunità fotografica per la stampa” ma nei fatti non cambia nulla nel dibattito sul razzismo, dicono gli attivisti di Kick Out Zwarte Piet (KOZP ), il gruppo che da più tempo si batte per i diritti delle minoranze in NL. Nessuno di loro, specifica KOZP è stato invitato dal premier.

Secondo il gruppo, il premier “si sarebbe scelto” interlocutori e temi dell’incontro. KOWP, infatti, ha saputo dell’incontro dai media. Nessuno degli organizzatori principali della manifestazione a piazza Dam è stato invitato anche se la presidenza dice di aver invitato “esponenti del movimento BLM coinvolti nelle proteste”.

Inoltre, il tema della discussione non è come combattere il razzismo ma “come condurre il dibattito sul razzismo”, dicono gli attivisti di KOZP. “Riteniamo che ciò costituisca un diversivo per non parlare chiaramente di lotta al razzismo”. Non è noto chi siano gli attivisti invitati.

Sulla vicenda, deputati del Groenlinks e del D66 hanno posto alla Camera domande al premier