The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

KNMI: numero di notti calde in NL triplicato in 70 anni

Il numero di notti calde – in cui la temperatura non scende sotto i 18°C – in Olanda è triplicato dalla seconda metà del 1900 ad oggi. È quanto emerso da uno studio di KNMI, l’istituto meteorologico olandese, e riportato da AD.

L’istituto meteorologico ha confrontato il numero di notti calde in cinque stazioni – De Kooy, De Bilt, Eelde, Vlissingen e Maastricht – nel periodo tra il 1951 e il 2000 e quello tra il 2001 e il 2019. Risultato: i numeri sono triplicati.

Le notti più calde dell’ultimo ventennio sono state registrate a Vlissingen, con una media di 13 all’anno, contro le 4 del periodo tra il 1951 e il 2000. Eelde ha contato il minor numero di notti calde tra le cinque stazioni, con una media di 3 all’anno tra il 2000 e il 2019: si tratta comunque di un aumento di tre volte rispetto al secolo scorso, quando la media delle notti calde era di una all’anno.

“In generale, il numero di notti calde aumenta poiché la località è più a sud e più vicina al mare,” ha dichiarato il KNMI. “Qui è visibile l’azione termoregolatrice del mare sulle fluttuazioni della temperatura.”

“L’aumento relativo del numero di notti tropicali è ancora maggiore”, afferma il KNMI. Le notti con una temperatura minima di 20 gradi passano infatti da meno di una all’anno nel periodo tra il 1951 e il 2000 a tre nell’ultimo ventennio.