The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

KLM, previsti tagli di 2.000 posti di lavoro a causa della pandemia

In risposta alla pandemia di coronavirus in corso, la compagnia di bandiera olandese KLM ha annunciato che avrebbe fatto tagli al 25 per cento del suo programma di marzo. Mentre, nei tre mesi successivi ,il 30 e il 40 per cento dei suoi voli. La compagnia aerea ha anche detto che avrebbe tagliato l’equivalente di fino a duemila posti di lavoro a tempo pieno a partire da Sabato,  riporta BNR.

“L’impatto del coronavirus sul trasporto aereo è enorme e la situazione è in costante cambiamento e deterioramento. Con gli ultimi sviluppi negli Stati Uniti, siamo entrati in una crisi di portata senza precedenti. È chiaro che KLM prenderà misure drastiche per affrontare questa situazione” ha detto la compagnia aerea. I tagli al programma di volo sono stati persistenti dai primi di febbraio, quando ha iniziato a ridurre i suoi voli verso l’Asia. All’epoca aveva detto che sperava di tornare a un orario normale entro aprile. Successivamente la compagnia ha poi ridotto ulteriormente i voli da e per l’Asia con destinazioni in Italia aggiunte alla lista.

La riduzione dei posti di lavoro inciderebbe sull’equivalente di 1.500-2.000 posizioni a tempo pieno. Restanti 2019 bonus e partecipazione agli utili dovuti ai dirigenti KLM e al personale non sarà pagato per almeno sei mesi, la compagnia aerea ha detto in una dichiarazione rilasciata il Sabato. Ha inoltre dichiarato che sta negoziando con i relativi sindacati per ridurre le ore lavorative dal 30 per cento il prossimo trimestre.

La compagnia aerea ha inoltre affermato che, se necessario, si rivolgerà ai governi olandese ed europeo per ottenere maggiore assistenza.

Source: Pixabay