NL

NL

KLM rifiutò di collaborare all’espulsione di Lili e Howick: la compagnia cancellò i voli prenotati dal servizio immigrazione

La compagnia aerea KLM ha rifiutato di collaborare l’anno scorso all’espulsione dei due giovani armeni Lili e Howick. I biglietti aerei dei due adolescenti vennero cancellati a settembre la sera prima del volo, secondo un rapporto dell’Ispettorato di  Justitie en Veiligheid.

Il direttore generale del servizio immigrazione (DT&V) avrebbe ricevuto una telefonata da un direttore di KLM la sera prima dell’espulsione dove un dirigente affermava che la compagnia non avrebbe collaborato all’espulsione. KLM conferma, a seguito della notizia emersa da De Telegraaf, che la compagnia ha effettivamente cancellato i biglietti. La società non vuole dire nulla sui singoli casi. “Ciò che possiamo segnalare in generale è che eseguiamo la nostra analisi dei rischi per ogni caso e e vengono presi in considerazione molteplici aspetti”. Tale analisi ha portato alla decisione.

I dipendenti DT&V si rivolsero, allora, ad una compagnia straniera e prima di scomparire, avrebbero dovuto prendere il volo l’8 settembre.

SHARE

Altri articoli