KLM riceverà un pacchetto di aiuti del valore di 3,4 miliardi di euro per superare la crisi del coronavirus, scrive NOS. In cambio degli aiuti, il governo nominerà un supervisore nel consiglio di amministrazione della compagnia. Secondo Reuters, questa decisione sarebbe stata presa per evitare che gli aiuti olandesi andassero anche a Air France e non solo a KLM.

Il governo aveva già annunciato ad aprile che KLM riceverà tra i 2 e i 4 miliardi di euro di sostegno sotto forma di garanzie e prestiti, poco dopo che il governo francese aveva annunciato un aiuto di Stato di 7 miliardi di euro per Air France.

Secondo NOS, KLM ha già ottenuto i sussidi per le aziende colpite dal corona ma quei soldi non bastano. L’aiuto sarebbe strutturato in questo modo: un prestito diretto di 1 miliardo di euro e un prestito di 2,4 miliardi di euro che KLM riceverà direttamente da 11 banche. Il governo farà da garante per il secondo prestito.

Le condizioni per gli aiuti sono: un taglio degli stipendi al personale (20% a chi guadagna più del triplo del reddito medio e una percentuale inferiore a chi guadagna meno), no a dividendi agli azionisti o bonus ai dirigenti finchè la società continuerà a percepire aiuti di Stato. Infine, lo staff della compagnia dovrà essere ridotto del 15%.