I dirigenti di KLM sono molto preoccupati per la direzione assunta dalla compagnia gemella Klm-AirFrance in una lettera inviata al consiglio di amministrazione. Essi sono particolarmente preoccupati per l’imminente partenza del CEO KLM Pieter Elbers, il cui mandato sta per scadere.

I dirigenti temono che se Elbers sarà costretto ad andarsene, causerà ripercussioni negative o addirittura azioni di protesta da parte del personale della compagnia aerea olandese. Secondo loro, KLM ha compiuto molti passi importanti sotto Elbers negli ultimi anni, con conseguente miglioramento dei margini di profitto e maggiori investimenti.

I top manager di KLM criticano anche il comportamento di Ben Smith, CEO di Air France-KLM. Secondo loro, Smith non si conforma agli accordi precedenti sulle operazioni e sulla politica e agisce con eccessiva autonomia. Inoltre, c’è turbolenza interna a proposito dell’equilibrio ointerno tra le due società.