Keukenhof e le strade lungo i campi di bulbi sono chiuse per evitare l’afflusso di turisti e il parco per il secondo anno consecutivo è inaccessibile ai visitatori, scrive Omroepwest.

“Il parco sta” esplodendo “in questo momento, ma non possiamo condividerlo con nessuno”, dice Bart Siemerink, direttore di Keukenhof al portale di Den Haag. Anche lui deve fare i conti con le misure Covid, il che significa che tutti i parchi di divertimento e le attrazioni devono rimanere chiuse. Nessuno potrà vedere la fioritura dei sette milioni di bulbi piantati.

Il pubblico deve accontentarsi delle foto, dei filmati e dei programmi televisivi: ‘Cercheremo in tutti gli altri modi di far apprezzare questo spettacolo alle persone’, dice il direttore. ‘Ti mancano i profumi, ma possiamo identificare i colori. ‘

 

Il settore della floricoltura manca la sua vetrina internazionale con il Keukenhof chiuso ma grazie ai prezzi bassi,  i bulbi e i fiori vengono comunque venduti bene, dice il portale.

“Le persone trascorrono molto tempo a casa e spendono molti soldi per la casa e il giardino”, afferma Siemerink. ‘Dopo un primo calo, il settore ora si sta riprendendo’. Siemerink continua a sperare che Keukenhof possa aprire qualcosa nel corso della brevissima stagione della fioritura.