NL

NL

Kaag contro Rutte: assenza di leadership

Kaag mostra insoddisfazione per Rutte, “la leadership non riguarda l’organizzazione e il chiacchiericcio” avrebbe detto ;a leader del D66 Sigrid Kaag nell’annuale H.J. Schoo-lecture, esprimendo il suo disappunto per il fallimento del tentativo di formare un governo con il blocco di sinistra di GroenLinks e PvdA. E ha dato la colpa soprattutto al VVD e al suo leader Mark Rutte.

Senza citarlo esplicitamente, ha fortemente criticato il premier uscente. “La leadership per me è l’opposto di organizzare e muoversi senza una visione”. Rutte disse qualche anno fa che, per lui, la visione è identica “all’elefante che ostruisce la vista”. Tradotto: meglio nessuna visione.  In seguito si è pentito di quella dichiarazione.

Nel suo discorso, Kaag ha citato anche un alto funzionario che si è chiesto se il governo abbia realizzato qualcosa di grande negli ultimi vent’anni. “Per quanto vorrebbe sbagliarsi, non è riuscito a trovare nulla. Nemmeno io. Per quanto tempo ci penso”, ha detto Kaag.

Nella conferenza, che è stata organizzata da Elsevier Weekblad (EW), Kaag ha detto ieri sera che è “difficile comprendere” per lei come il tentativo di formare un governo con la sinistra sia fallito. “A volte ho la sensazione di essere su una strada  diversa rispetto ai miei avversari e colleghi in politica. Perché anche se non avevo escluso che saremmo finiti qui, speravo ancora diversamente. Pensavo fosse una cosa seria, lavorando dal contenuto”, avrebbe detto con delusione.

L’estate scorsa, VVD e D66 avevano scritto una bozza che doveva costituire la base per un accordo di coalizione. I partiti di sinistra avevano reagito positivamente, ma VVD e CDA hanno insistito sul fatto che non volevano governare sia con GroenLinks che con PvdA. I potenziali alleati sono quindi esclusi per motivi non sostanziali, secondo la leader del D66.

“Un buon governo nella tradizione olandese è un governo composto da forze conservatrici e progressiste. Quindi un governo equilibrato”, afferma la leader del D66. In quanto partito più grande, il VVD ha “la responsabilità di riconquistare un sostegno sostanziale e fiducia politica, soprattutto da sinistra”.

La conferenza, che si è tenuta per la tredicesima volta quest’anno, dice NOS, è considerata come l’inizio della stagione politica.

SHARE

Altri articoli