Lear 21, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il supermercato della catena Jumbo guarda alle app di consegna a domicilio di nuova generazione: stando a NOS, Gorillas, uno dei quattro  “flash delivery” attualmente attivi nei Paesi Bassi ha raggiunto un accordo con la “catena gialla” olandese.

Gli esperti pensano che sia una mossa saggia. “La consegna rapida è ancora di nicchia. Ma sta crescendo rapidamente, soprattutto nelle grandi città dell’ovest del paese [Randstad]”, afferma Norman Buysse della società di ricerche di mercato GfK. “E soprattutto con gruppi particolari: giovani e famiglie con bambini”. Lo scorso agosto, GfK ha studiato il mercato della consegna flash. A quel tempo, oltre l’1% di tutti gli olandesi utilizzava questo tipo di delivery e lo faceva oltre il 4% dei giovani tra i 18 ei 34 anni.

Buysse pensa che la collaborazione sia un buon passo sia per Jumbo che per Gorillas. Oltre a Gorilla, Getir, Flink e Zapp sono attivi in ​​una manciata di città dei Paesi Bassi.  Secondo gli esperti, Jumbo potrebbe aver investito su Gorrilas perche’ ha migliori chance di rimanere sul mercato.

Secondo l’esperta di vendita al dettaglio Kitty Koelemeijer della Nyenrode University, Jumbo sta cercando di acquisire questa fetta di nicchia per evitare che possa erodere porzioni di mercato. Albert Heijn è di gran lunga il più grande supermercato alimentare online con una quota  del 45,8% nel terzo trimestre dello scorso anno.

Picnic è il numero due con il 20,4% al pari con Jumbo che è al 20,2%.

L’accordo tra Jumbo e Gorillas significa che Jumbo sarà il fornitore di gran parte della gamma Gorillas. E dai magazzini Gorilla, i clienti Jumbo potranno presto ricevere la spesa in una decina di minuti: si tratta di un numero limitato di prodotti, dai 1500 ai 2000 circa, molto meno di quello che si può trovare in un supermercato fisico.