Una donna di 32 anni di Uithoorn è stata condannata a sei anni di carcere e  trattamento sanitario obbligatorio, per terrorismo e crimini di guerra. Nel 2019, salafiti avevano distribuito materiale di propaganda dell’organizzazione terroristica islamica IS su larga scala tramite il servizio di messaggistica Telegram, dice NOS . Il Pubblico Ministero aveva chiesto tre anni di carcere, ma il tribunale dell’Aia definisce troppo bassa la pena.

Condividendo i messaggi, la donna è entrata così a far parte di un’organizzazione terroristica, secondo il tribunale; partecipando al gruppo GreenB1rds ha cercato di incitare gli altri a commettere azioni terroristiche; ha anche distribuito due video in cui prigionieri di guerra dell’IS in tuta arancione pendono mani e piedi da un’impalcatura e vengono dati alle fiamme.

La donna ha anche addestrato se stessa e altri a fabbricare cinture-bomba e ha trasferito denaro a due siriani olandesi. È stata arrestata nell’ottobre 2019 nella sua casa di Uithoorn.

La donna ha descritto IS come un gruppo di ragazzi che avevano il diritto di fondare uno stato islamico. La donna soffre di un grave disturbo neurologico, ha stabilito il tribunale e di questo si è tenuto conto nella determinazione della pena