Migliaia di residenti di Ixelles hanno ricevuto per sbaglio diverse multe a causa di un errore tecnico: il comune infatti è passato ai controlli automatici, ma l’iniziativa, volta a risparmiare tempo e denaro, non ha avuto il successo sperato. 

Per diversi giorni, i residenti si son visti arrivare diverse notifiche di avvenuta contravvenzione via mail; alcune di queste risalivano anche a molto tempo fa.

Ma cosa è successo?

Le autorità di Ixelles in aprile hanno ceduto il controllo sulle strade a parking.brussels. Questa agenzia si occupa della regolamentazione delle zone di parcheggio tra Bruxelles e le città vicine. 

Uno speciale veicolo dell’agenzia effettua gli accertamenti: scannerizza e registra le informazioni dalle targhe delle auto parcheggiate. 

Qualcosa però è andato storto, perché tra aprile e luglio non risulta nessuna contravvenzione.

Una volta risolto il problema, il sistema ha emesso le multe risalenti a questo periodo tutte insieme; così gli abitanti di Ixelles si sono ritrovati sommersi da contravvenzioni.

Allo stesso tempo il disguido tecnico mette i residenti con il coltello dalla parte del manico: infatti possono richiedere l’annullamento almeno di una parte delle sanzioni a parking.brussels.