La campagna di crowdfunding per il funerale di un volontario italo-olandese morto al fronte in Ucraina ha raggiunto il suo obiettivo: alle 22 di ieri, oltre 350 persone avevano donato un totale di 10.615 euro per il funerale del 27enne, morto in guerra a settembre, dice NOS.

Benjamin Giorgio Galli, di Winterswijk, era partito per combattere a fianco dell’Ucraina come volontario ma gravemente ferito all’inizio di settembre vicino a Kharkov, è morto poco dopo.

L’uomo si era registrato nell’esercito come olandese, motivo per cui la salma era stata consegnata ai Paesi Bassi dopo la sua morte. Ma i genitori vogliono seppellirlo nella tomba di famiglia del padre italiano nel nord Italia e senza assicurazione, sono stati costretti ad affidarsi al crowdfunding.

Galli è il secondo olandese che si è arruolato nell’esercito ucraino ed è stato ucciso. A maggio ha perso la vita un uomo di 55 anni.