Molte palestre hanno perso quasi un terzo dei loro iscritti durante la crisi della corona, riferisce NU.nl. L’amministratore delegato dell’associazione di palestre NL Actief Ronald Wouters, che rappresenta 100 club nel Paese, ha detto al sito che in media il 30% dei membri ha cancellato le iscrizioni.

Fino all’annuncio recente di riapertura il I luglio, era noto che le palestre avrebbero riaperto solo a settembre ma con un cambio dell’ultima ora, il premier Mark Rutte ha incluse le gym nella lista delle attività che potranno ripartire la prossima settimana.

La situazione dei centri sportivi non è facile: solo il 60% ha accettato di continuare a pagare l’iscrizione, nonostante il servizio fosse sospeso e molte palestre -per trattenere i clienti- hanno offerto sconti e servizi extra.