CULTURE

CULTURE

“Investigating Collective Healing after War”: arte e traumi di guerra al Goethe-Institut di Rotterdam

A partire dalla metà di agosto 2023, Diala Brisly, Cindy Horst, Daria Pugachova e Khalid Shatta lavoreranno presso il Goethe-Institut Rotterdam sulla questione di come i processi creativi possano consentire nuovi modi di rapportarsi ai conflitti violenti e all’oppressione.

Nel loro progetto “Investigating Collective Healing after War”, i quattro artisti e ricercatori intendono gettare una nuova luce sulle esperienze di guerra, oppressione ed esilio. Le esperienze traumatiche della guerra si manifestano nell’individuo, spesso con ripercussioni per diverse generazioni. Tuttavia, le cause e gli effetti ricadono nella società nel suo complesso, richiedendo forme collettive di guarigione in cui l’arte svolge un ruolo importante.

L’interazione con le comunità (creative) nella città di Rotterdam è centrale per il lavoro del gruppo di artisti e ricercatori.

25/08-2023: Goethe-Institut Rotterdam. Ingresso libero. Lingua: inglese

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli