The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

SPORT

Innovazione tra le Skûtjeseilen, le tipiche barche frisone. Regata sì, ma con i simulatori virtuali



CoverPic | Author: Dominicus Johannes Bergsma | Source: Wikipedia | License: CC 4.0

La competizione risalente al 1820 di Skûtjeseilen, le tradizionali barchedella Frisia, quest’anno ha avuto luogo tra le onde virtuali. Viste le restrizioni imposte a causa della pandemia di coronavirus e l’impossibilità di organizzare l’evento, gli organizzatori dell’SKS ((Sintrale Kommisje Skûtsjesilen) hanno deciso di innovarsi e svolgere la regata online. 

Secondo quanto riportato da Omrop Fryslan, l’evento virtuale è stato trasmesso in streaming su Facebook e si è svolto tramite l’utilizzo di simulatori di regata. Harm Bakker, un supporter, ha detto che “l’ ‘E-sailing’ consiste di solito in regate corte come sprints e percorsi olimpici”. 

L’idea di trasferire la regata online è nata da un messaggio di Johannes Meeter, il capitano della It Doarp Huizum. “Attualmente siamo nullafacenti e l’unica cosa che possiamo fare è ridipingere le barche. Quindi, perchè non fare una regata online? Le regole alla fine sono circa le stesse”, ha detto Bakker al magazine. 

Così alla regata, che si è svolta lunedì scorso, hanno partecipato circa 20 persone, inclusi dei velisti di Francoforte.