NS si è scusata dopo che un conduttore ha suonato un inno antisemita su un treno da Tilburg  e Rotterdam sabato sera, riporta NOS.  “Sia chiaro che riteniamo il gesto inappropriato” ha detto la compagnia ferroviaria questa Domenica.
La canzone era “Waar komen Joden toch vandaan, traducibile come “Da dove vengono gli ebrei”. La canzone è cantata regolarmente alla Johan Cruijff Arena dai tifosi dell’ Ajax che usano la parola “ebrei” come soprannome. CIDI, il centro per l’informazione e documentazione su Israele è indignato. “Troviamo doloroso che questo sia capitato su un treno NS. Questo è inaccettabile” ha detto CIDI su Twitter.

“C’erano colleghi entusiasti che volevano cambiare la trasmissione per i passeggeri del treno notturno da Tilburg durante il carnevale” ha riferito un portavoce NS. “Comprendiamo che la canzone sia un inno sportivo pro Ajax, ma sia chiaro che troviamo l’episodio inappropriato. NS è una compagnia diversa e questo episodio non rientra nella nostra politica, per questo chiediamo scusa”. 

Non è solo NS ad essere criticata per antisemitismo questo weekend. I partecipanti al carnevale erano indignati per gli stereotipi sugli ebrei dei carri allegorici durante la parata annuale nella città belga. Il gruppo ‘Lossendeirdeveirdeirdeir’ ha presentato una caricatura di una persona ebrea con lunghe dita dei piedi sul davanti. Un’altra ancora era un muro del pianto fatto con lingotti d’oro. I membri di questo gruppo erano vestiti da insetti ed indossavano shtreimels, cappelli di pelliccia indossati da molti uomini ebrei ortodossi sposati. Il dipartimento europeo dell’ American Jewish Committee ha chiesto all’ UE di far partire un’indagine sul Belgio per aver permesso questa “festa dell’odio”. Secondo l’organizzazione, rappresentare il popolo ebraico come dei parassiti ricorda il metodo di deumanizzazione nazista. Ronny Naftaniel, presidente del Jewish Humanitarian Fund, ha twittato che la parata gli ha fatto “rivoltare lo stomaco”. Anche il leader del PvdA, Lodewijk Asscher, l’ha definito “nauseante”.

 

 

Source pic: 31mag.nl