Foglie di lattuga che si adattano perfettamente a un panino per hamburger, broccoli con gambo sottile da mangiare invece di gambi spessi che vengono gettati via e cavolfiori che rimangono bianchi: queste sono solo alcune delle novità che si possono vedere questa settimana a Grootebroek nel Noord Holland al Field of Innovation, un evento per coltivatori e rappresentanti dei supermercati, ad esempio.

In tutto il mondo, circa il 30% di tutta la frutta e verdura raccolta viene sprecato. Per ridurre tale percentuale, il settore sta lavorando duramente su nuovi ortaggi che soddisfino meglio i desideri dei consumatori.

I broccoli, quindi, potranno essere consumati senza gettare via nulla. E i cavoli potranno essere bianchi: quelli ingialliti, spesso, sono considerati non più buoni. Anche se spesso ancora lo sono.

“Quello che abbiamo fatto è sviluppare un cavolfiore che rimane bianco”, ha detto il portavoce di Syngenta a NOS. Novità anche per i cavolfiori: “Ci sono sempre più famiglie piccole. Cosa devono fare con un cavolfiore grande? Ne buttano via la metà. Peccato. Quindi una varietà che si adatta meglio ai desideri di molti consumatori”.

“È positivo che tutti stiano pensando a soluzioni per combattere lo spreco alimentare”, afferma la direttrice di Foodwatch Nicole van Gemert. Ma secondo lei, il cliente dovrebbe essere informato del fatto che si tratta di alimenti “costruiti” dall’industria.  Food Watch non vuole lanciare inutili allarmismi ma allo stesso tempo ritiene che lo standard alimentare debba essere preservato.

La società di sementi Syngenta annuncia di aver aderito al gruppo Together Against Food Waste, un movimento di aziende e organizzazioni come l’Università di Wageningen che stanno unendo le forze per dimezzare lo spreco alimentare entro il 2030. Dando alle verdure proprietà che prevengono, ad esempio, la perdita ddovuta al raccolto e al taglio e prolungano la durata di conservazione, Syngenta cerca di offrire nuove soluzioni per combattere lo spreco alimentare.

In tutto il mondo, dal 30 al 40% di frutta e verdura vengono gettate via.