Il quotidiano economico Financieele Dagblad riporta che ING vuole ridurre il 20% di tasse ad alcune agenzie di lavoro, per via della situazione del coronavirus sulla banca. “Dobbiamo adattare la nostra organizzazione alla situazione attuale incerta”, ha detto il portavoce di ING al giornale.

ING utilizza agenzie di lavoro per diversi progetti chiave, tra cui traffico dei pagamenti, consulenti, e reparto IT. La banca ha a carico circa 5.000 lavoratori esterni, e dovrà tagliare 2.600 posti.

La banca ha detto a FD di non voler trasferire il taglio delle retribuzioni ai singoli, ma ammette che non può accettarsi che questo accada. Dal progetto saranno esclusi i lavoratori che guadagnano meno di 65 € l’ora, così come i 500-600 lavoratori autonomi che lavorano per la banca. Il giornale ha anche affermato che la misura temporanea farà risparmiare decine di milioni di euro.