Photocredit: Martina Bertola

L’enorme aumento dei prezzi nel mercato immobiliare di Amsterdam è destinato ad un brusco stop. A dirlo sono gli economisti di ING, in uno studio pubblicato di recente e commentato dal quotidiano Parool.

Il costo degli alloggi ad Amsterdam è crescito di un vertiginoso 22% nel 2016, che vuol dire una media di 50mila euro in più rispetto all’anno precedente. Vivere nella capitale sta diventando così costoso che i cosidetti “starters” (singles o giovani coppie che acquistano un alloggio per la prima volto) non hanno, praticamente, speranze di riuscire a vivere ad Amsterdam.

‘Questa situazione ridurrà l’eccesso di domanda e gli aumenti, di conseguenza, saranno più modesti nei prossimi anni’ dice il documento prodotto da ING. Secondo gli economisti dell’istituto di credito, una crescita di queste proporzioni finisce per minare alla base il mercato.

Inoltre, i prezzi delle case sono destinati a scendere perché gli attuali bassi tassi di interesse non sono sostenibili sul lungo periodo, conclude il rapporto. Nonostante il mercato non mostri segni di crisi, chi acquista casa- dice l’economista Senne Janssen al Parool- non deve credere che i prezzi continueranno a crescere del 10% l’anno.