100mila galline ovaiole di una fattoria, contagiate dall’influenza dei polli e altre 115mila in un’altra fattoria a 3 km di distanza a Puiflijk nei pressi del primo allevamento, a Altforst, dove l’influenza è stata registrata la scorsa settimana, scrive il Ministero della Salute. Le due fattorie colpite dall’H5N8 hanno fatto scattare un protocollo dove verranno introdotte misure molto rigorose.

Ci sono 6 allevamenti di pollame nel raggio di 3 chilometri intorno all’allevamento di Puiflijk, compreso quello dove gli animali sono stati già abbattuti. Gli uccelli di questi allevamenti saranno testati per l’influenza aviaria e alle 24 fattorie nella zona, nel raggio di 10 chilometri, è vietato il trasporto di pollame, uova, letame di pollame, lettiera usata e altri animali e prodotti animali.

Oltre a queste misure specifiche, chiunque possieda uccelli, tanto gli zoo quanto i privati, sono tenuti ad evitare che i loro animali entrino in contatto con uccelli selvatici e con gli escrementi. Anche negli zoo, sono state introdotte misure igieniche straordinarie.