La discussione sull’indagine sull’ex presidente della Kamer, Arib in relazione a due denunce anonime di comportamenti antisindacali sembra per il momento chiusa. Questo è il risultato di una riunione della commissione apposita della Kamer olandese.

La presidente Bergkamp ha offerto garanzie sul progetto di ricerca per conto della presidenza e questo nuovo approccio le ha garantito il sostegno anche dei gruppi critici, dice NOS.

Formalmente il presidium, il comitato esecutivo della Camera composto da otto parlamentari, non necessita di autorizzazione ma la Bergkamp aveva bisogno di sostegno dopo che la vicenda è diventata di pubblico dominio

La ricerca viene ora ampliata sotto due aspetti. L’indagine conoscitiva sulle due lettere anonime che parlano di comportamento inaccettabile della Arib in qualità di “manager” e non come presidente e se quei fatti siano avvenuti per davvero.

Inoltre, la presidenza propone di condurre un’indagine di follow-up dopo l’indagine conoscitiva: la struttura vuole rispondere in anticipo ad eventuali denunce ed evitare di far passare molto tempo come accaduto in questo caso.