Solo nello scorso anno si sono verificati 985 incidenti causati da passeggeri molesti che hanno disturbato i voli in partenza da Schipol, riporta AD lunedì.

Sono più del doppio del numero di incidenti registrati per il 2010, spiega il giornale. La situazione è così seria che anche la sicurezza degli altri passeggeri viene messa a rischio. A raccontarlo è Frances Schlingemann, publico ministero dell’aviazione olandese.

“I passeggeri fuori controllo sono un’enorme spesa di tempo e energia che distrae l’equipaggio dalla supervisione della sicurezza su tutta la linea” dice.

Lo scorso anno, sono stati portati in tribunale almeno 100 casi di passeggeri indisciplinati. Schlingemann vorrebbe che l’equipaggio di cabina e di terra sporgessero ancora più reclami alla polizia.

Il pubblico ministero sostiene inoltre che i viaggiatori dovrebbero mostrare la propria carta d’imbarco nel momento in cui comprassero alcolici al bar dell’areoporto. Questo permetterebbe allo staff di avvertire le linee della possibile presenza di viaggiatori turbolenti.

Intanto due europarlamentari olandesi hanno comunicato alle compagnie aeree di scambiarsi le liste nere con le segnalazioni dei passeggeri dannosi. “Non possiamo permettere che questi elementi di disturbo mettano in pericolo la salvezza degli altri passeggeri”, spiega Pieter van Dalen europarlamentare di ChristenUnie.

L’aeroporto sta anche considerando l’ipotesi di chiedere ai baristi di sorvegliare i clienti e avvertire i passeggeri che può essere loro negato l’accesso al volo se esagereranno con i drink.