NL

NL

Inaugurazione Monumento Olocausto ad A’dam, vietato ai residenti affacciarsi sul balcone di casa

Zanaq, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

La sindaca Halsema emetterà un’ordinanza di emergenza questa domenica su Nieuwe Herengracht, dove avrà luogo l’inaugurazione del Memoriale nazionale dei nomi dell’Olocausto che vieta ai residenti di uscire in balcone. “Aspettavamo un invito, e invece ci è vietato sederci sul nostro balcone”, dice qualcuno ad AT5. 

All’inaugurazione, che avrà luogo nell’Hoftuin della Diaconia protestante, saranno presenti i membri della Casa Reale e solo le persone invitate potranno intervenire.

“L’ordinanza di emergenza dà alla polizia la possibilitòà di controllare le persone e di concedere l’accesso a una certa area, vale a dire l’Hoftuin e gli immediati dintorni”, scrive Halsema. “Solo i residenti e i dipendenti che hanno bisogno di essere nell’area possono accedere previa presentazione dei loro dati di identificazione e/o indirizzo”.

L’inaugurazione non può essere vista da lontano. “È vietato sedersi su un balcone, una loggia, un tetto o una terrazza che dia una vista diretta sull’Hoftuin durante l’inaugurazione dalle 13:00 alle 17:00”, dice l’ordinanza.

Gli studenti del Weesperflat hanno reagito con sorpresa alla lettera: “Cosa faranno se restiamo sul balcone. Ci sparano?”

Sulle pareti del monumento sono riportati i nomi di 102.000 ebrei assassinati e 220 sinti e rom, con data di nascita ed età alla quale morirono. Parte del quartiere si è opposto all’arrivo del monumento, in parte per paura della folla di visitatori che potrebbe alimentare, dice AT5.

SHARE

Altri articoli