NL

NL

“In risposta alle nuove linee guida di Facebook/Meta, dichiaro…”: FB utilizzerà (davvero) dati e foto degli utenti per istruire l’AI

A partire dal 26 giugno, Facebook e Instagram utilizzeranno le foto e i post degli utenti per sviluppare strumenti di intelligenza artificiale (AI), dice RTL. Gli utenti possono opporsi, e Meta assicura che tutti i reclami provenienti dai Paesi Bassi saranno accettati. Tuttavia, questa opzione non elimina le preoccupazioni sulla privacy, perché molti utenti temono che le loro informazioni possano comunque essere utilizzate senza il loro consenso esplicito.

Le informazioni raccolte serviranno a creare strumenti AI che potrebbero includere scrittori di testi digitali e generatori di immagini. Meta sostiene che l’inclusione dei contenuti europei è cruciale per assicurare che le sue AI comprendano meglio le lingue e le culture locali.

Molti utenti sono preoccupati per la privacy e la sicurezza dei loro dati: ò’esperta di AI Harm Teunis e altri critici ritengono che l’approccio di Meta sia problematico, perché trasforma la vita online delle persone in una fonte di dati senza il loro consenso preventivo. Anche artisti e fotografi sono contrari, temendo che le loro opere possano essere utilizzate senza autorizzazione.

Nonostante le rassicurazioni di Meta, gli esperti di diritto mettono in dubbio la legalità della pratica secondo il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR). Meta afferma che la sua politica è conforme alla legge, ma rimangono dubbi sulla validità della giustificazione legale invocata dall’azienda.

Gli utenti possono opporsi all’uso dei loro dati tramite moduli specifici su Facebook e Instagram. Tuttavia, anche se Meta accetta queste richieste, non c’è garanzia assoluta che i dati non verranno utilizzati, soprattutto se condivisi da altri utenti che non hanno presentato obiezioni.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli