NL

NL

In Olanda spariranno i contratti a zero ore. Obbligo assicurazione per i freelance

Le regole relative ai contratti a tempo determinato sul mercato del lavoro cambieranno notevolmente nei prossimi anni: i contratti a zero ore saranno vietati, le regole per i contratti a tempo determinato e per i lavoratori temporanei diventeranno più severe e i freelance dovranno assicurarsi per i periodi senza lavoro, dice NOS.

Il ministro  per gli affari sociali  scrive alla Camera che sono stati presi accordi con sindacati e datori di lavoro in tal senso: il Consiglio socio-economico e il Comitato Borstlap avevano consigliato al gabinetto di intervenire drasticamente nel mercato del lavoro, perché altrimenti i Paesi Bassi rischiano di perdere il loro elevato tenore di vita. Inoltre ci sarà un’assicurazione di invalidità obbligatoria per i lavoratori autonomi senza dipendenti, in modo che abbiano una rete di sicurezza in caso di invalidità.

Le regole relative alla denuncia di malattia cambieranno per gli imprenditori, in modo che ottengano prima chiarezza sulle possibilità di sostituzione di un dipendente.

Secondo il ministro Van Gennip, il pacchetto porterà le persone ad avere maggiori certezze sul proprio reddito e sul proprio orario e i lavoratori autonomi saranno meglio protetti in caso di stop indipendenti dalla loro volontà.

Le modifiche dovrebbero essere implementate nei prossimi tre o quattro anni.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli