Una percentuale consistente del reddito delle persone viene ora speso per beni essenziali, molto più di quanto non avvenisse 10 anni fa, secondo uno studio dell’ufficio statistico olandese CBS.

L’ente riferisce che nel 2008 circa il 29% del reddito delle persone era andato per generi di prima necessità come l’alloggio e il cibo ma nel 2018, la spesa è salita al 32%.

Questi costi comportano maggiori rischi per le persone nei Paesi Bassi rispetto ad altri paesi dell’Europa occidentale, in gran parte a causa del costo stellare degli affitti.

Oggi le persone sono più propense a spendere per caffè, tè e cacao, frutta verdura e dolciumi, mentre le somme spese per l’acqua minerale e le bevande gassate sono diminuite.