NL

NL

In Olanda, lo “stato d’emergenza” per i troppi richiedenti asilo non ha basi giuridiche

Secondo esperti di migrazione, i piani per dichiarare una “emergenza rifugiati” in Olanda, sostenuti da PVV, VVD, NSC e BBB, hanno poche possibilità di successo e probabilmente saranno bloccati dai tribunali. Questi partiti propongono di ridurre drasticamente le condizioni di accoglienza e introdurre misure dissuasive per scoraggiare gli immigrati. Tuttavia, la dichiarazione di una “crisi dell’asilo” non è giuridicamente valida perché non si tratta di una situazione di forza maggiore, ma di una crisi di gestione interna, dice NU.

La riduzione delle condizioni di accoglienza, secondo gli esperti, non dissuaderà significativamente i richiedenti asilo, che scelgono i paesi in base alla ricerca di sicurezza e reti sociali, non per le condizioni di accoglienza. Anche se l’obiettivo è ridurre il numero di richiedenti asilo, tali misure potrebbero danneggiare chi ha effettivamente diritto alla protezione.

Viola Bex-Reimert e Karin Geuijen, entrambe esperte dell’Università di Utrecht, sottolineano che le rigide politiche migratorie non possono controllare le motivazioni globali che spingono le persone a fuggire dai loro paesi. Soluzioni efficaci potrebbero derivare da politiche a livello europeo, come il nuovo patto dell’UE che prevede il controllo delle frontiere per impedire l’ingresso di persone non idonee all’asilo, ma queste misure entreranno in vigore solo tra due anni.

Il tentativo di dichiarare una crisi dell’asilo e adottare misure restrittive potrebbe portare a un’erosione della solidarietà tra i paesi europei e a una “corsa al ribasso” nelle politiche di asilo. Questi piani, se contestati in tribunale, rischiano di alimentare sentimenti negativi verso la giustizia, perché i giudici sarebbero visti come ostacoli alle politiche nazionali.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli