L’associazione olandese.per i diritti LGBTIQ, COC chiede al parlamento di scolpire i diritti delle persone LGBTI in Costituzione.

Giovedì prossimo la Camera discuterà un disegno di legge in tal senso proposto da D66, GroenLinks e PvdA. “Non potremmo desiderare un regalo di compleanno migliore”, afferma il presidente del COC Astrid Oosenbrug. L’associazione, infatti, compie 75 anni questo mese, dice ND.

“L’ancoraggio nella Costituzione offre una garanzia che saremo ancora in grado di godere dei nostri diritti conquistati a fatica tra cinquanta o cento anni. Che possiamo ancora sposarci in futuro, crescere figli ed essere protetti dalla discriminazione, anche se il vento politico o sociale si trasformasse inaspettatamente a svantaggio della comunità arcobaleno’, afferma Oosenbrug.

Il disegno di legge mira ad aggiungere “l’orientamento sessuale” come motivo di discriminazione vietato dall’articolo 1 della Costituzione, oltre ai motivi esistenti di religione, credo, opinione politica, razza e genere.

La Kamer, dice ND, sta valutando la proposta per la seconda volta: il motivo è che un emendamento alla costituzione deve essere approvato in doppia lettura dal Senato e dalla Camera dei rappresentanti, la seconda con una maggioranza di due terzi. La Kamer ha adottato la proposta per la prima volta nel giugno dello scorso anno e il Senato nel febbraio di quest’anno.