Gira da ieri sui social media, il video ripreso con un telefonino, dell’arresto di un uomo alla fermata dell’autobus; due agenti lo spingono contro una pensilina e cercano di ammanettarlo mentre si divincola. Uno dei poliziotti lo colpisce al fianco, l’altro gli cinge il collo con il braccio. L’uomo resiste all’arresto e la colluttazione dura a lungo, è piuttosto violenta, e coinvolge anche altri agenti. Il video è stato condiviso la prima volta su FB da un testimone oculare che ha raccontato di aver visto un giovane di 25 anni discutere con l’autista di un autobus che gli contestava il fatto di mangiare a bordo. Sugli autobus olandesi, di solito, non è consentito consumare vivande.

Nonostante l’autista gli avesse intimato di riporre il suo panino, il venticinquenne avrebbe ignorato le richieste e il conducente avrebbe quindi fermato il mezzo e chiamato le forze dell’ordine. Il giovane ha cercato di resistere all’arresto e ne è scaturita una violenta colluttazione che ha coinvolto ben 13 agenti.

Nel video che ha suscitato clamore sul web si vedono un poliziotto che colpisce l’uomo ad un fianco mentre l’altro gli stringe il collo. La polizia ha confermato la ricostruzione al portale Joop ma il portavoce ha definito “necessario l’uso della forza” per riportare la situazione sotto controllo. L’uomo è stato arrestato e si trova ora in stato di detenzione