NL

NL

In arresto la moglie dell’ex CEO Philips scomparso

L’ammistratore delegato di Philips, Tob Cohen, è scomparso a metà luglio di quest’anno. La sorella ha coinvolto le autorità dopo il 19 luglio, quando ha perso sue notizie. Oggi, la polizia del Kenya ha arrestato la moglie, sospettata di essere coinvolta nella misteriosa scomparsa.

Cohen è molto legato al Kenya, dove ha vissuto per decenni. Quando la moglie è stata interrogata al momento della scomparsa, ha parlato però di una vacanza del marito in Thailandia, mentre non ci sono prove, ad oggi, che l’uomo abbia mai lasciato il Kenya.

La situazione tra loro non era certo delle più idilliache; pare infatti che la coppia stesse divorziando. I moventi non giocano certo a suo favore.

Inoltre, qualche giorno prima che Cohen venisse dato per disperso, la moglie scrisse una lettera indirizzata all’ambasciata olandese a Nairobi; nella missiva, sostiene che il marito stia soffrendo da tempo di una depressione acuta e che per di più rifiuti le cure.

Le autorità del Kenya custodiscono questa e altre lettere degli avvocati di Cohen come prove rilevanti per le indagini.

SHARE

Altri articoli