I residenti di Etten-Leur sono stati scossi da esplosioni improvvise di Lunedì sera:  un capannone contenente una grande raccolta di munizioni della seconda guerra mondiale ha infatti preso fuoco. L’incendio è stato causato dall’esplosione residuati bellici.

Tutto è iniziato intorno alle 7:30 a Paukeslag. I residenti hanno riferito di aver sentito diverse esplosioni. Secondo un portavoce dell’EOD è una fortuna che non siano esplose tutte le munizioni. “Se fosse esploso l’intero stock, sarebbero saltati in aria altri capannoni e tutte le finestre della zona. Il quartiere è sfuggito ad un disastro” ha detto a BN De Stem.

L’EOD sta attualmente indagando su ciò che era contenuto nel capannone, alcuni degli elementi trovati molti pericolosi, come le granate di fosforo. “L’elemento contiene una sostanza chimica che non si deve respirare; è molto dannosa per la salute”, ha detto il portavoce dell’EOD. Secondo lui, l’EOD distruggerà ciò che resta dell’arsenale in un punto designato dal comune – lontano da persone e animali – il prossimo mercoledì.

A questo punto non è chiaro perché il proprietario del capannone abbia raccolto così tante munizioni della Seconda guerra mondiale. Inoltre, non è chiaro se avesse una licenza per farlo.