“Imprevedibile e disordinato”, così Piet Paulusma descrive l’inverno 2019-2020.

Il meteorologo, famoso per le sue previsioni, ha reso note quelle invernali pochi giorni fa. Ci si attende una stagione in continuo cambiamento e imprevedibile, ma fredda.

Lunghi dovrebbero essere i periodi di freddo e spesso accompagnati da un gelo medio-forte che Paulusma definisce “buono per pattinare”. Dovrebbero poi esservi un discreto numero di giorni marcati da neve – o da una “coperta di neve”, a seconda della regione – e alcune condizioni metereologiche burrascose. La media delle temperature dovrebbe aggirarsi intorno a 1°.

I bollettini metereologici di Piet Paulusma sono famosi nei Paesi Bassi, tanto da essere considerati quasi un culto. Infatti, Paulusma ha alle spalle una lunga carriera sulla rete SBS6 e su Omrop Fryslan dove comunicava il suo resoconto in lingua frisone.

Inoltre, buona parte della sua celebrità si deve alla previsione corretta dell’Elfstedentocht del 1997, una gara di pattinaggio su ghiaccio che coinvolge 11 città per un totale di 200 km.

Una competizione che non si svolge più da quell’anno – in cui per la cronaca fu corsa a -3° – perchè il ghiaccio deve avere uno spessore di almeno 15 centimetri su tutto il percorso.