Il World Food Prize di quest’anno, il più importante premio mondiale nel settore dell’agricoltura e dell’alimentazione, è stato assegnato all’olandese Simon Groot per il suo lavoro nell’aiutare milioni di piccoli agricoltori a utilizzare semi di qualità

Questo lavoro, dice il comitato organizzatore, “ha permesso loro di incrementare i guadagni attraverso una produzione vegetale ottimizzata, avvantaggiando centinaia di milioni di consumatori con un maggiore accesso a verdure nutrienti per una dieta sana”.

“Simon Groot ha dedicato la sua vita a migliorare i mezzi di sostentamento di milioni di persone in tutto il mondo”, ha dichiarato Kenneth Quinn, presidente della World Food Prize Foundation.

Groot, che ora ha 84 anni, e il suo partner nelle Filippine, hanno dato vita a East-West Seed nel 1982. Oggi il team ha sviluppato varietà vegetali con maggiore resistenza alle malattie e raccolti significativamente più elevati che ora vengono utilizzati in tutta l’Asia e oltre. La compagnia serve 19 milioni di piccoli agricoltori in oltre 60 paesi tropicali.

In un’intervista al Volkskrant, Groot ha detto di ritenere deplorevole che la produzione di sementi sia nelle mani di alcune grandi aziende come Bayer / Monsanto e Syngenta.

 Le grandi aziende considerano l’importanza degli azionisti”, ha affermato. “Le aziende di sementi tradizionali mettono al primo posto gli interessi degli agricoltori. Siamo amici degli agricoltori. “

Il premio è stato istituito nel 1986 da Norman E. Borlaug, destinatario del Nobel per la pace nel 1970. Groot è il primo cittadino olandese a vincere il premio.