NL

NL

Impennata di esplosioni ad Amsterdam: 197 nel 2023

Il numero di esplosioni ad Amstersam è aumentato notevolmente. Secondo i dati, lo scorso anno si sono verificate 197 esplosioni. Una parte significativa di queste sarebbe il risultato dei conflitti nel crimine organizzato legato alla droga. Lo ha comunicato oggi il triage di Amsterdam – il sindaco, la polizia e la magistratura. Gli esecutori sono principalmente giovani provenienti da quartieri vulnerabili, spesso reclutati attraverso i social media. Il più giovane sospettato in un caso di esplosione ha solo dodici anni.

“La problematica legata al crimine organizzato si sta radicando sempre più in profondità nella città ed è una delle principali preoccupazioni per il triage”, ha scritto Halsema in una lettera al consiglio comunale. Questo in seguito alla conferenza stampa annuale di oggi pomeriggio alla Stopera.

Secondo l’amministrazione, il crimine organizzato sta influenzando la vita quotidiana e l’economia della città. All’inizio di quest’anno, la sindaca Halsema ha scritto in un articolo sul quotidiano inglese The Guardian che “il loro denaro sta sempre più contaminando l’economia legale, soprattutto nel settore immobiliare, nei servizi aziendali e nell’ospitalità”. I conflitti nel circuito criminale provocano anche violenze gravi nelle strade affollate e nei quartieri residenziali. Così, l’anno scorso, quasi duecento volte c’è stata un’esplosione in qualche luogo della città.

I sospettati che piazzano esplosivi davanti a porte di abitazioni e aziende sono principalmente giovani provenienti da quartieri vulnerabili. Spesso si tratta di ragazzi influenzabili disposti a piazzare un esplosivo per qualche centinaio di euro. L’incarico arriva spesso attraverso un intermediario o tramite i social media, come Snapchat o Telegram.

L’Ufficio del Pubblico Ministero ha perseguito più di quaranta persone nel periodo 2022-2023 per ave piazzato e detonato esplosivo. Dei sospettati, diciassette sono ancora minorenni e il più giovane ha solo 12 anni. In questi casi, finora ci sono state solo dieci condanne, la pena più alta inflitta è di sei anni.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli