Il numero di allevamenti industriali nei Paesi Bassi è aumentato del 76% negli ultimi sette anni e ora ci sono 801 “mega complessi agricoli”, secondo un rapporto dei ricercatori dell’Università di Wageningen realizzato per conto dell’associazione per i diritti degli animali Wakker Dier.

In particolare, si è registrato un forte aumento del numero di grandi allevamenti di mucche, con la finalità di produzione di latte, con oltre 250 capi per azienda, da quando sono state tolte le quote latte, ha affermato Wakker Dier. Circa 439 delle mega aziende agricole sono prevalentemente da latte.

La maggior parte delle fattorie di grandi dimensioni si trova nel Noord-Brabant, dove il totale è salito quasi del 70% in sette anni fino a 211. Wakker Dier definisce mega fattoria il sito dove una grande quantità di animali vive in uno o più fienili – in totale almeno 7.500 suini, 120.000 galline ovaiole, 220.000 polli da carne, 2.500 vitelli o 1.500 capre.

75 milioni di animali che vivono nei Paesi Bassi sono allevati in “mega fattorie”. L’organizzazione vuole che il governo intervenga. L’obiettivo è ridurre i costi, ha detto la presidente dell’associazione Anne Hilhorst, e a pagare sono gli animali.