NL

NL

Impennata controversie sui costi di servizio per gli affitti: 90% delle cause vinte dagli inquilini

Nel 2023, il numero di inquilini che hanno contestato il conteggio dei costi dei servizi alla Huurcommissie è aumentato di oltre il 60%, superando i 3800 casi. Il rapporto annuale della commissione mostra che il 90% delle decisioni è stato sfavorevole ai locatori privati. Gli inquilini hanno vinto anche contro le cooperative edilizie, ma solo nel 58% dei casi, dice NOS.

Un caso significativo ha rivelato che tre quarti dei costi addebitati non dovevano essere classificati come costi dei servizi. Le riduzioni decise dalla Huurcommissie hanno portato a una media di 660 euro in meno all’anno per gli inquilini. I locatori possono addebitare costi per pulizia, gas, acqua, luce, manutenzione del giardino e custodi. Devono inviare un rendiconto annuale entro il 1° luglio per mostrare se i costi effettivi dell’anno precedente sono stati superiori o inferiori a quelli previsti.

La Huurcommissie ha notato che alcuni locatori privati, specialmente quelli piccoli, hanno difficoltà con la contabilità e non riescono a fare calcoli corretti. Alcuni locatori commerciali cercano deliberatamente di aumentare i profitti attraverso i costi dei servizi (servicekosten).

Queste problematiche sono particolarmente presenti in grandi complessi residenziali: circa un terzo dei casi gestiti dalla Huurcommissie riguarda venti di questi complessi, dove i nuovi concept abitativi, come palestre e sale cinema, non possono essere inclusi nei costi dei servizi a meno che non vi sia un accordo specifico.

La crescente attenzione politica e mediatica su questo tema e l’aumento degli anticipi sui costi energetici negli ultimi due anni hanno portato molti inquilini a contestare i costi alla commissione affitti.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli