Il governo deciderà al più presto, all’inizio della prossima settimana al massimo, se sono necessarie nuove misure corona, scrive NOS. Con l’impennnata di contagi, Mark Rutte sarebbe in attesa di una valutazione delle misure della scorsa settimana, quando l’esecutivo ha annunciato il “consiglio” di indossare la mascherina e ha tagliato alle 9 di sera l’orario di chiusura dei locali.

Il premier è preoccupato per il numero crescente di contagi, “questo non va bene”, ma “quello che vedete adesso sono le conseguenze, perché c’è sempre un ritardo nella risposta alla diffusione del virus”, ha detto ad NOS convinto di un calo imminente.

In realtà, stando ai sondaggi -uno soprattutto commissionato dalla tv pubblica- 2/3 degli olandesi chiedono regole più rigide come inserire l’obbligo di indossare la mascherina.

“A quei due terzi direi: se necessario, lo faremo. Ma è ancora troppo presto adesso”. Se sono necessarie misure aggiuntive, il governo si muoverà, ha proseguito Rutte al sito della tv pubblica, anche con decisioni difficili, se necessario. 

Groenlinks e Pvda sono per più regole e mascherine obbligatorie ma al momento non c’è maggioranza per il provvedimento. Il PVV chiede più indagini di contatto e test.