Il sospetto dell’omicidio ad Amsterdam-Jordaan non aveva problemi psichiatrici

Il sospettato dell’omicidio per accoltellamento nel quartiere Jordaan non era un cliente di una struttura di assistenza, come detto dalla cooperativa Ymere durante un incontro con i residenti nella chiesa Noorderkerk. Nonostante le preoccupazioni sulla presenza di residenti con problemi psicologici nella zona, la direttrice di Ymere, Dory Louwerens, ha chiarito che l’uomo era un inquilino senza una diagnosi accertata e che aveva ottenuto l’appartamento tramite Woningnet e che non c’erano state precedenti lamentele su di lui.

Durante l’incontro, circa cento residenti hanno condiviso le loro preoccupazioni emotive riguardo al numero eccessivo di persone bisognose di assistenza che vivono nel quartiere, lamentando che le segnalazioni di problemi non venivano adeguatamente gestite, dice AT5.. Una residente ha raccontato di aver subito un’aggressione e molti hanno chiesto perché persone considerate pericolose fossero collocate vicino a famiglie.

La risposta risiede nel Programma di Alloggio per Gruppi Vulnerabili adottato dal consiglio comunale nel 2015, che richiede che il 30% degli alloggi popolari disponibili sia destinato a persone vulnerabili, inclusi rifugiati, vittime di violenza domestica, ex detenuti, ex tossicodipendenti e senza tetto.

Kamiel Zijderveld, direttore di HVO-Querido, ha esortato i residenti a continuare a utilizzare il “Meldpunt Zorg en Woonoverlast” per segnalare problemi, mentre la presidente del distretto, Amélie Strens, ha sottolineato l’importanza di queste segnalazioni per poter intervenire.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli