NL

NL

Il sindaco di Den Haag ha sciolto la protesta dei camionisti. Chi rimane rischia l’arresto

Il sindaco di Den Haag ha sciolto la manifestazione iniziata questa mattina al Binnenhof dell’Aia: “La polizia chiede ai partecipanti di andarsene. Le persone che non rispettano l’ordine rischiano l’arresto e  multe. Potrebbero anche essere addebitati i costi del traino dei veicoli”, ha affermato il comune su Twitter. Il costo del rimorchio è di 306 euro, ha detto la polizia.

La polizia aveva avvertito tutti i partecipanti di andarsene prima delle 15:30. Sembra che l’ordine sia stato seguito. Il blocco su Buitenhof e Hofvijver è stato revocato intorno alle 16:30. Tutto sembra filare liscio. La polizia ha arrestato diverse dozzine di persone in quel momento. Poco prima delle 17.00 sono stati autorizzati a partire in direzione del Malieveld.

Camionisti e simpatizzanti avevano bloccato l’accesso al Binnenhof all’Aia sin dalle prime ore del mattino per protestare, tra le altre cose, contro le misure Covid. Successivamente, il numero di manifestanti è cresciuto“C’è un lungo serpentone di  auto e trattori dal Malieveld al Torentje”, ha detto un giornalista di NOS.

Il comune aveva precedentemente indirizzato i partecipanti alla manifestazione al Malieveld ma “grazie al  bel tempo, molte persone sono in giro a fare shopping. Quindi vogliamo che i manifestanti se ne vadano”, avrebbe detto un portavoce del comune.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli