Turismo e tutela dei residenti sono state le tematiche toccate dal
sindaco di Amsterdam Eberhart Van Der Laan nel suo intervento
di mercoledi scorso alla Openbare Bibliotheek, come riporta il quotidiano Het Parool.
Il discorso del primo cittadino ha riguardato la possibilità da parte degli
inquilini delle case di proprietà del comune di subaffittare le abitazioni ai turisti tramite Airbnb,
dell’introduzione del canone d’affitto progressivo in base al reddito e
della questione turismo. Nella discussione relativa alla opportunità di vietare
o meno il subaffitto di abitazioni private a turisti tramite il popolare portale Airbnb
Van Der Laan ha sottolineato il fatto che al momento per i sociale huurders tale possibilità
è preclusa. Questa categoria, che comprende i cittadini a basso reddito, sarebbe
così ingiustamente discriminata e non beneficerebbe del turismo.
Anche di affitto progressivo è stato discusso nel dibattito di mercoledì sera.
Secondo il quotidiano di Amsterdam, il sindaco vorrebbe che il canone d’affitto
fosse legato al reddito e che variasse al variare del salario, sia esso in aumento o in
diminuzione. Van Der Laan ha inoltre sottolineato la necessità di tutelare i residenti
della città dagli effetti negativi del turismo di massa, come la svendita del
patrimonio culturale.