Cinema e teatri chiedono al governo di garantire che possano rimanere aperti più a lungo, con l’imminente allentamento delle misure Covid. Un orario di chiusura alle 20:00 equivarrebbe “in realtà ad un lockdown” e non molto cambierebbe per il settore, afferma Boris van der Ham, presidente sia dell’Associazione olandese dei cinema e dei cinema (NVBF) che dell’Associazione dei produttori di teatri liberi (VVTP), dice NOS.

In risposta al nuovo consiglio dell’OMT trapelato da fonti governative, in cui si da’ l’ok a riaprire fino alle 20:00, sia il settore cinematografico che quello teatrale chiedono al gabinetto di utilizzare orari di chiusura diversi per cinema e teatri. “Almeno fino alle 22:00 o alle 23:00 circa”, afferma Van der Ham. “Assicuratevi che ci sia spazio perché il grande settore della cultura sia davvero aperto. Altrimenti avremo ancora un lockdown”.

I teatri in particolare, ma anche i cinema, generano il maggior giro d’affari la sera, dice Van der Ham.